La Vittoria dell’Operazione Ramo d’Ulivo

Vi presentiamo le valutazioni di Can Acun presso SETA

La Vittoria dell’Operazione Ramo d’Ulivo

Nel  58esimo  giorno dell’Operazione Ramo d’Ulivo iniziato per disattivare i terroristi a Afrin e per consegnare la città ai proprietari legittimi,  è stato preso il controllo della città e i villaggi attorno al centro sono stati puliti da ogni elemento terroristico  dalle Forze armate turche. Questo successo avrebbe effetto di domino.


La pulizione di Afrin dal terroristi del PKK/PYD  dopo 7 anni trascorsi dall’inizio della guerra çivile siriana, è una lezione di umanità per tutti gli attori coinvolti nella crisi. La violazione di Assad e dei sostenitori del regime , i suoi bombordamenti sui çivili, le torture, e la scarsità di alimentari  avvengono davanti agli occhi di tutto il mondo. Il regime di Assad  ha usato le armi chimiche anche se è vietato il loro utilizzo   e la Russia, ha lanciato le bombe a grappola e  bomba a napalm.

Iran, da parte sua, ha commesso  crimine di geurra inviando in Siria i foreign fighter provenienti da ogni angolo dal mondo 

Dall’altra parte  USA e YPG hanno costretto migliai di persone a abbandonare le loro case  da nord e da est della Siria costruendo in questa regione un’impero di paura. YPG per punire i civili che  gli  resistono, inviando le coordinate delle loro abitazioni  agli USA,  ha fatto  bombordato le loro case e ha torturato i prigionieri. Ha massacrato, deportato  i curdi siriani che si opponevano all’amministrazione di  mono partito dell’YPG.  La città di Raqqa è ancora una città fatasma e i civili non sono ancora ritornati alle loro case.  USA anche se hanno  distrutto Raqqa non  fanno gli investimenti neccessari per la sua ricostruızione.

La Siria ha visto in questi 7 anni di guerra diverse violazioni. Anche se  il barbarismo del DAESh ha scioccato un po‘ il mondo, la maggior parte della morte è causata dagli attachi del regime siriano, della Russia e degli USA. Turchia con due operazioni eseguite in Siria , Scudo dell’Eufrate e Ramo d’Ulivo ha dato una lezioni umanitaria , militare e politica a tutti gli attori.

Turchia ha pulito elementi terroristici da Afrin non danneggiando nemmeno un civile a Afrin anche se Raqqa, Mosul e Aleppo sono  diventate  città fatasma per gli attacchi degli USA e della Russia.

Le forze armate turche e l’esercito libero siriano, al contrario degli altri attori in Siria, non hanno danneggiato i residenti della città e non hanno cercato di rivendircarli. Durante l’operazione è stata dimostrata grande delicatezza per la sicurezza dei civili. Ad esempio se gli USA avessero dimsotrato la stessa delicatezza , dimostrata nell’operazione Scudo dell’Euftare, allora oggi i residenti di Raqqa sarebbero ritornati alle loro case. L’Operazione Ramo D’Ulivo , oltre ad esser un buon esempio di successo  politico e militare,  cambiarebbe anche l’equilibro nella regione. Con L’operazione Scudo dell’Eufrate è stato creato un corridoio  tra le regioni pulite dai terroristi  e le zone controllate dall’opposizione siriana a Idilib. Cosi, prima del processo di Astana, Sochi e Ginevra l’opposisione siriana è diventata più forte.

Inoltre, con l’Operaizone Ramo d’Ulivo  è stato testimoniato il fatto che l’YPG non è l’unico potenza  locale effettiva nella regione , anzi senza il sostegno degli USA non può raggiungere successi.

 Per di più i residenti della città  non vedendo l’YPG come rappresentanti dei curdi siriani, non gli hanno dato il sostegno.

Con l’effetto di dominio di quest’operazione militare riuscita  altre zone controllate dal PKK saranno liberate. Prima di tutto si vedrà che il PKK  non è una vera potenza militare e non riesce a restare in piedi senza il sostegno degli USA. Quindi gli arabi stanno per iniziare una rivolta contro PKK.

 


etichetta: YPG , Operazione , Turchia , Afrin

NOTIZIE CORRELATE