COLLABORAZIONE TRA PKK/PYD-YPG E DEAS

È stato osservato che esiste un rapporto di reciproco basato su stesso interesse tra le organizzazioni terroristiche PKK / PYD-YPG e DEASH, e alcuni punti relativi a questa  relazione sono citati in diversi  rapporti.

COLLABORAZIONE TRA PKK/PYD-YPG E DEAS

L'esempio più concreto del rapporto tra le organizzazioni terroristiche PKK / PYD-YPG e DAESH è che sono diffuse le immagini della rimozione dei membri degli DAESH in autobus dalla città in conformità con l'accordo che il PKK / PYD-YPG aveva raggiunto con l'organizzazione terrorista DAESH durante la conqusita  della città di Rakka. La presunta  capitale del  DEASH, Raqqa che l'organizzazione terroristica DAESH aveva occupato il 15 gennaio 2014, è stata conquistata dal PKK / PYD-YPG il 17 ottobre 2017 grazie all'intenso  supporto aereo degli USA e della Coalizione internazionale. 

Durante il periodo di occupazione di Rakka; in conformità con l 'accordo tra PKK / PYD-YPG e DAESH i  terroristi del DAESH a Raqqa dalle  regioni Marka, El Suvar e Dayr az Zor, sono state rimosse in sicurezza  a bordo  di autobus per quanto a  conoscenza degli Stati Uniti e della Coalizione Internazionale. Le notizie sugli accordi e trasferimenti sono state riportate  dai corrispondenti della BBC Quentin Sommerville e Riam Dalat.

L'accordo tra PKK / PYD-YPG e DEASH a Raqqa  è stato accettato anche dai funzionari della Coalizione americana e internazionale. Eric Pahon,  portavoce del Pentagono, ha affermato che l'accordo era interamente dedicato alla protezione dei civili. "Non possiamo sempre essere d'accordo con i nostri partner in ogni momento, ma rispettiamo la loro determinazione nei confronti dei loro problemi". Tuttavia, il colonnello Ryan Dillon, portavoce della Coalizione internazionale, su un account Twitter  ha affermato che non è un "segreto" l’accordo tra due parti.

Intanto, il portavoce  delle Forze democratiche siriane (SDG), Talal Silo arrendosi alle forze armate turche lo scorso 15 novembre  in un’ intervista rilasciata al quotidiano britannico Times ha reso noto che lo stesso accordo tra PKK e DAESH è stato fatto anche a Menbij.

Silo ha espresso che PYD / YPG ha venduto documenti di viaggio a partire da 200 dollari  per facilitare a DAESH di  lasciare Menbij, attraverso il territorio sotto il loro controllo.

Il comandante  delle Forze armate siriane, Sahin Cilo ha raggiunto un accordo con gli Stati Uniti oltre  2000 terroristi  del DAESH sono lasciati con i çivili utilizzati come scudo, poco prima della liberazione d, Menbij. Silo sottolinea che la garanzia di sicurezza degli USA data ai militanti di DAESH che hanno lasciato Membij e diretti verso Jerablus è la prova netta de primo accordo tra USA e Forze armate siriane.

Un altro accordo è stato fatto a Tabka sul Eufrate, Sahin Cilo dopo aver parlato con alcune autorità  americane in nome del SDG  ha dichiarato di aver dato il permesso di uscita ai militanti di Desh. È possibile affermare che esiste un rapporto di reciproco interesse tra il PYD / YPG e il DAESH alla luce di questi sviluppi.

Talal Silo, parlando  alla agenzia di stampa Anatolia ha risposto la domanda come il  PKK a Deir ez-Zor ha ottenuto il controllo del giacimento  del petrolio: "YPG e PKK, nel 2012, hanno iniziato ad operare dopo aver preso il controllo dei giacimenti  di petrolio a Rumeylan. Prima esportavano questo  petrolio attraverso i territori del DEAS. Ali Sheik, che è responsabile per gli affari monetari  del PKK a Jazzera che  vive a Kamışlı. È direttamente collegato al PKK. La persona autorizzata a stipulare contratti petroliferi. Solo lui conosce il reddito. Questo è il segreto del PKK. Ali Sheir vende petrolio dal 2012. In passato, le vendite venivano fornite solo attraverso i territori del DEAS. L'ufficiale dell'esercito, al-Qaariq era il responsabile generale del venduto di petrolio dal PKK. Anche Sahin Cilo disse che non poteva intervenire. Il giacimento petrolifero era un segreto.. I soldi venivano inviati alle banche libanesi in nome di alcuni vicini a loro. Quindi il denaro è stato trasferito in Europa. Ogni giorno centinaia di carri armati trasportavano petrolio ".

Oltre a consentire l’occupazione del PKK / PYD-YPG in Siria; a causa dell’odio verso la Turchia, si stanno facendo molti affari con DAESH. In cambio degli azioni contro la Turchia, molti terroristi membri di DAESH sono stati rilasciati dai cosiddetti prigioni del PKK/PYD-YPG a Raqqa e Deir ez-Zor. I membri di DAESH anche se non si coinvolgono attivamente in azioni contro la Turchia, infiltrandosi in vari modi nelle zone dell’operazione Scudo dell’Eufrate ed Idlib, dove si trovano elementi dell'esercito turco, rappresentano una minaccia per la Turchia. In aggiunta a questo, le dette persone si utilizzano negli sforzi della propaganda nera dall'organizzazione terroristica PKK / PYD-YPG, per mostrare alla comunità internazionale la Turchia fianco a fianco con DAESH.

A causa dell'operazione Ramo d’Olivo, l’organizzazione terroristica PKK / PYD-YPG ha iniziato a rilasciare i terroristi di DAESH dai prigioni ad Afrin, con la condizione di combattere contro le Forze Armate turche e l’esercito siriano libero. In aggiunta a ciò, secondo le nuove notizie sull'argomento, al fine di beneficiare dai rimasti membri di DAESH che non sanno dove andare, il PKK / PYD-YPG ha promesso una nuova vita a queste persone e nel quadro di questo si vede che alcuni membri di DAESH sono stati trasportati da est del fiume Eufrate ad Afrin. È stato testimoniata che dopo la valutazione il PKK/PYD-YPG promette di rimuovere dalla lista di terroristi i nomi dei membri di DAESH che non possono torneare nel loro paese, ma hanno alta capacità di combattere e bombardare ed accettano di lavorare per il PKK/PYD-YPG. Le misure adottate dal PKK / PYD-YPG al fine di beneficiare dai terroristi membri del DAESH, sono importanti per riflettere il transito degli elementi tra le suddette organizzazioni terroristiche. Per di più questo dimostra l'ipocrisia del PKK / PYD-YPG, che riceve sostegno degli Stati Uniti e gli stati europei, e molti altri stati con la pretesa della lotta contro DAESH, che possa cooperare anche in presenza di una minaccia di esistenza se si tratta dei stessi interessi.

PKK / PYD-YPG; per fare pulizia etnica nelle regioni occupate e per cambiare la struttura demografica della regione costringe a sportarsi, in particolare la popolazione araba e turkmena. L’organizzazione terroristica PKK / PYD-YPG; mescolandogli tra la popolazione costretta a sportarsi, manda in Turchia anche i membri dell'organizzazione terroristica DAESH che non vogliono accogliere nelle loro cosiddette prigioni. Inoltre, i gruppi noti come membri dell'organizzazione terroristica si trasferiscono in Turchia via ingressi illegali (tunnel) nel confine tra la Turchia e la Siria.

D'altro canto, nel rapporto della rivista americana Nation, datato 9 febbraio 2017, si afferma che il PYD / YPG ha commesso crimini di guerra nel nord della Siria e ha costretto a sportarsi decine di migliaia di persone. Il punto di attenzione del rapporto è che lo YPG nella regione non entra in conflitto con DAESH, ma piuttosto segue un modello di movimento che impedisce il conflitto dei gruppi che la combattano. Da questo punto di vista, si può dire che il rapporto cerca di sottolineare la cooperazione tra il PYD / YPG ed il DAESH.

 


etichetta: DAESH , YPG , Terroristi , collaborazione , PYD , PKK

NOTIZIE CORRELATE