L'Europa sta andando verso il disastro

Molti paesi dell'Unione Europea stanno preparando i loro disastri a causa del loro atteggiamento.

L'Europa sta andando verso il disastro

Dopo la dissoluzione del Blocco Orientale, il mondo è diventato unipolare. Il mondo, progettato con l'Accordo Yalta del 1945, al punto raggiunto sta vivendo un grave blocco.

Con la dichiarazione dell'indipendenza della Slovenia il 2 luglio 1990 cominciò la guerra civile jugoslava e così cominciò l'inizio della fine dell’ordine di Yalta.

Questa fine è stata molto sanguinosa. In Bosnia-Erzegovina, è stato commesso il più grande genocidio contro i musulmani nella storia. Questo genocidio è stato condotto agli occhi dell'Europa, persino alcuni stragi, sotto la supervisione degli eserciti europei.

La giustizia olandese ha inoltre deciso nel luglio 2014 che l'esercito del suo paese è stato responsabile del massacro di circa 10 mila bosniaci musulmani in Srebrenica da parte dei serbi.

L'Europa che sostiene che la democrazia è il centro della santità della vita umana, chiuse i suoi confini a oltre 500 mila bosniaci che cercavano di rifugiarsi per liberarsi dal massacro serbo. L’Austria, la Germania e l’Italia per la prima volta dalla Seconda Guerra Mondiale, creò una pattuglia di confine basata sulla base 7/24 e un flusso costante di sicurezza. I civili bosniaci che non riuscirono a trovare un posto per fuggire furono massacrati dai serbi.

L’intervento della NATO nella guerra civile jugoslava aveva illuminato un po' le speranze. Tuttavia, l'occupazione dell'Iraq nel 1991 e poi l'Afghanistan con la pretesa per le armi nucleari degli Stati Uniti, ha messo il mondo in un vortice di terrore.

La relazione cause-effetto degli incidenti terroristici di oggi non solo nel mondo islamico e orientale, si sta discutendo seriamente anche in Occidente. Qualunque sia la relazione causa-effetto, nessun terrorista, gruppo terroristico o attività terroristica non può essere visto come innocente, non può essere dimostrato così.

Per circa un secolo le attività terroristiche sono state un grande problema per tutto il mondo.

Il presidente della Repubblica della Turchia, Erdogan insistendo per anni sta cercando di spiegare agli alleati occidentali come il terrorismo non riconosca il confine. Il presidente rende noto che coloro che lavorano con il terrore un giorno troveranno quel problema alla loro porta.

La Turchia ha sacrificato decine di migliaia di cittadini alle organizzazioni PKK e alla sua versione siriana PYD-YPG.

Deve essere una risposta al fatto che oggi quasi le armi, i razzi ei missili che le forze di sicurezza turche catturano nelle operazioni contro il PKK e le sue estensioni sono all'origine occidentale.

Per quasi mezzo secolo, la Turchia sta lottando da sola con il terrore. In questa lotta è stata lasciata da sola da molti alleati occidentali. Per di più, molti paesi europei, sia alleati della NATO che alleati in termini politici e commerciali con la Turchia, oggi ospitano i terroristi. Negli ultimi mesi, ufficiali terroristici Fetullahisti dentro l'esercito turco tentando un colpo di stato in Turchia, hanno uccisi centinaia di persone e feriti migliaia. E questi ufficiali terroristici che hanno ucciso così tanti civili, sono stati accettati con tappeti rossi da molti stati europei, in particolare la Germania.

Lo Stato turco ha ripetutamente richiesto l'estradizione di circa 4 mila 500 terroristi e sospetti terroristi ospitati dalla Germania. Il governo lo Stato tedesco li hanno ignorati ogni volta. Fehriye Erdal, terrorista conosciuto dal tutto il mondo che ha ucciso un uomo d'affari in Turchia, da 20 anni sta soggiornando in Belgio. Deve essere una risposta al fatto che tutti i terroristi che uccidono soldati, poliziotti, bambini, donne e anziani in Turchia possono vivere in Europa e non nei paesi dell'Est. Ma guarda la contraddizione, il mondo occidentale; l'Europa in particolare accusa sempre l'Oriente di essere una fonte di terrorismo. Sono molto curioso come i nostri alleati occidentali potranno spiegare queste contraddizioni ai propri figli?

Il terrore, lo scorso giorno ha mostrato il volto brutale in Inghilterra, l'alleato della Turchia. Prima di questo, il terrore ha mostrato il suo volto brutale in paesi come Svezia, Germania, Belgio, Francia ... paesi che fanno l'Europa Europa. Hanno perso la vita centinaia di innocenti.

Fino ad ieri, le bombe esplodevano nelle città e nelle capitali dell'Est, in cui morivano civili innocenti. Ma oggi, le capitali occidentali sono aperte agli attacchi terroristici così come quelli in Oriente.

Il terrore non è più un crimine proveniente da un singolo centro o da un'area specifica, è un crimine che si sta diffondendo nel mondo.

Insieme a quelli locali e regionali, abbiamo iniziato a leggere le notizie sugli attacchi terroristici di una persona. Penso che questa malattia sta per diffondersi nel mondo.

Perché i poteri del mondo mantengono in primo piano i loro interessi nazionali e politici e le paure piuttosto che il sano processo del meccanismo della giustizia. E questi sforzi portano alla violenza determinati gruppi di persone ei loro membri.

Le persone che vivono nella prosperità non possono essere spiegate come singoli atti terroristici o la partecipazione a DAESH semplicemente "alterando". Anche non soddisfare le esigenze delle persone per la giustizia apre le porte della violenza. E oggi, purtroppo, molti paesi dell'Unione Europea stanno preparando i loro disastri a causa del loro atteggiamento.


etichetta: Unione europea

NOTIZIE CORRELATE